Passa ai contenuti principali

Post

Grade split parte prima (e basta)

Ci sono molte cose che vengono sintetizzate nel termine "sistema zonale". Sono troppo pigro e impaziente per leggere, studiare e comprendere pienamente i libri del buon vecchio Ansel Adams. In questo momento della mia vita mi accontento di rubare qua e là suggerimenti, riflessioni e tecniche da applicare alle foto delle mie bambine o come in questo caso dei miei barbuti colleghi.

La tecnica che vado qui a descrivere è tutto sommato abbastanza semplice e consente di risparmiare tempo per produrre stampe più equilibrate.

Intendiamoci, attualmente sono lontano miglia e miglia da risultati soddisfacenti, ma di certo sono più contento dei risultati di oggi rispetto a quelli di ieri.

La tecnica Si tratta di usare carta per fotografia di tipo multi grade e sullo stesso foglio eseguire due impressioni, una a contrasto zero e una a contrasto cinque. Prima inseriamo il nostro filtro a contrasto zero (sopra o sotto l'obiettivo a seconda di cosa prevede in nostro ingranditore).

Ese…
Post recenti

Verifica scalda acquario

Sto verificando se lo scalda acquario funziona bene. Lo sviluppo del C41 è poco tollerante alle temperature non costanti.  Si deve rimanere dentro il mezzo grado di tolleranza.
Il tizio del negozio di acquari mi aveva avvisato che l'apparecchio avrebbe impiegato 6 ore per arrivare a 30 gradi. Sono pertanto partito miscelando acqua calda e fredda da 30 gradi circa.
Ho messo una bottiglia chiusa anche essa con acqua a 30 gradi, questo per verificare che il liquido a bagnomaria rimanga stabile.
Se tutto mi convince, in settimana proviamo lo sviluppo del primo rullino.

Provino a contatto di fomapan 400

Avevo già acquistato della fomapan ma nel formato 120, ieri mi sono avventurato nella stampa di una fomapan 400 stavolta 35mm.

Ho voluto fare un provino a contatto, premetto che avendo verificato l'arricciosità della pellicola la avevo già messa, nel suo pergamino, sotto una bella lastra di vetro. Ovviamente questo non ha modificato di una virgola la suddetta arricciosità.

Volevo fare il provino a contatto sistemando gli spezzoni sulla carta e poi mettendo il vetro sopra. L'operazione è impossibile. Dopo qualche tentativo ho sperimentato una soluzione decente.

Ho sistemato il vetro sopra il foglio e poi l'ho aperto dal lato lungo, qui con grande pazienza ho infilato gli spezzoni uno ad uno. L'angolo di alzata del vetro era davvero minimo, il necessario per poter infilare la striscia di pellicola e non far muovere le altre. Temo che così si possa rischiare qualche graffio però.

Immagino che avrei avuto gli stessi problemi anche se avessi avuto un torchietto veri profes…

Preparazione camera

Dopo aver ripreso in mano la scatola con tutto quello che occorre per lo sviluppo del bianco e nero mi sono deciso a scendere e verificare la scatola, anzi le scatole con quel che serve per la stampa.

Il mio bel Durst 800, mischino, giaceva impolverato ma attaccato saldamente alla mia scrivania da anni. Ho fatto in modo di avere la lampadina inattinica in un angolo e verificato lo stato del materiale.

Sviluppo e stop sono ragionevolmente andati, lo sviluppo sicuramente da buttare. Carta ne ho a bizzeffe anche se non sono certo del suo stato di conservazione. Il marginatore, regalatomi così come l'ingranditore, da Giorgio Di Fede è soltanto un po impolverato.

Dal bianco e nero al colore

Dopo aver ricominciato a sviluppare il bianco e nero, qui sopra c'è un Peppe del 2012 sviluppato ieri sera, mi è ripresa la fregola di sviluppare il C41.

Quando affrontammo l'argomento, qualche lustro orsono, giudicammo la cosa troppo complessa e camurrusa per noi novizi. Oggi, sempre novizi siamo, ma quanto meno sappiamo riconoscere l'odore del fix da quello del rodinal.

La cosa più complessa parrebbe essere il controllo della temperatura dei liquidi, a quanto pare la tolleranza per il liquido di sviluppo sarebbe addirittura di mezzo grado.

Con un termoregolatore da acquario, si dovrebbe ottenere un controllo decente della temperatura del bagno maria; per il resto va acquistato un kit come questo

che si può trovare a poco più di 20€ per esempio qui https://fotomatica.it/shop/prodotti-chimici/214-tetenal-colortec-c-41-confezione-per-fare-1-litro.html per il resto agitazioni, risciacqui e poco altro.

Questo tizio ci spiega anche che la differenza fra uno sviluppo ultra-acc…

Gli occhi di una bambina

Il volto sorridente di una bambina può essere una delle cose più tristi e sconfortanti che un essere umano possa incrociare. Costruiamo castelli fatti con carte da gioco, poi passa una bambina davanti i tuoi occhi, davanti suo nonno, davanti suo padre e davanti sua madre. Resta solo un mucchietto di carta e purtroppo vogliamo credere che non sia così.

Tempo di pane

La cosa più importante da controllare per fare il pane non sarà il lievito madre o la temperatura del forno. La cosa più importante sarà l'organizzazione del tempo.  Puntata, lievitazione pieghe tutte le fasi della preparazione si devono incastrare con le ore di lavoro, la preparazione della cena e il tempo dedicato alle niche.L'unico mio alleato sarà il calore con cui spronare poco poco i lieviti ad annacarsi un poco di più rispetto ai loro desideri.